Laurea quadriennale in fisioterapia

I fisioterapisti UCM saranno qualificati per lavorare in vari contesti professionali, tra cui: Ospedali pubblici e cliniche private – Centri di riabilitazione – Ambulatori Centri socio-psichiatrici – Organizzazioni di cooperazione internazionale – Studi privati, palestre, centri wellness, centri termali, squadre sportive.

Con conoscenze teoriche e abilità manuali, empatia e organizzazione, tecniche preventive e riabilitative, fisioterapia è un corso completo, rigoroso e altamente professionalizzante.
Oltre a formare gli studenti all’esercizio della professione di fisioterapista, il corso di laurea in fisioterapia affronta anche l’arte della cura nel senso più alto del termine: dal privato al pubblico, dallo sport alla clinica, dalla sociopatia alla cooperazione internazionale. Una laurea innovativa, trasversale, ricca e con un curriculum flessibile. I laureati in Osteopatia, Educazione Fisica, Scienze dello Sport e i Massoterapisti possono iscriversi al corso e chiedere il riconoscimento dei crediti pregressi.

La Laurea in Fisioterapia (Bachelor of Science Degree in Physiotherapy Honours) – MFQ: Level 6, Mode of Study: full time, Duration: 4 anni, credits: 240, Language: Italian and English – rilasciata da UCM United Campus of Malta HEI Foundation, è accreditata dalla Commissione Nazionale per l’Insegnamento Superiore (National Commission for Further and Higher Education) in base al Quadro Maltese delle Qualifiche (Malta Qualifications Framework – MQF).

Il quadro delle qualifiche europeo (CEC)  è inserito:

– nel quadro europeo delle certificazioni (CEC);

– nel quadro delle certificazioni dello Spazio europeo dell’insegnamento superiore (QF/EHEA) ;

– nel quadro transnazionale delle qualifiche (TQF) .

In Italia, il riconoscimento accademico del titolo (conseguimento del corrispondente titolo italiano) va richiesto all’Università (ex art. 2, legge 148/2002).

Il laureato in Fisioterapia UCM avrà, altresì, la facoltà di:

  1. a) accedere al procedimento per il rilascio della EPC European Professional Card, prevista dalla Direttiva UE 55/2013 (art. 55 bis dlgs206/2007).
  2. b) richiedere, qualora si desiderasse esercitare la professione al di fuori del territorio maltese, il riconoscimento della qualifica professionale agli organi nazionali preposti alla regolamentazione per l’esercizio e l’abilitazione alla professione. A tal riguardo, appare doveroso precisare che ogni Stato potrebbe, a sua discrezione, chiedere un’integrazione di tirocinio oppure un esame supplementare o altro (Cfr. Direttiva 2005/36/CE e Direttiva 2013/55/UE).

Nell’ipotesi in cui si desiderasse esercitare la professione di fisioterapista nel territorio italiano sarà necessario presentare un’istanza al Ministero della Salute, al fine di ottenere il relativo riconoscimento.

Per ulteriori informazioni consultare il seguente link

http://www.salute.gov.it/

Si precisa che UCM assisterà il laureato nell’iter burocratico finalizzato all’ottenimento del riconoscimento della qualifica professionale.

  1. d) richiedere, in Italia, il riconoscimento non accademico finalizzato all’accesso ai pubblici concorsi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica – Ufficio P.P.A. (ex Art. 38 D.Lgs. 165/2001 e Art. 2 DPR 189/2009).

I laureati in fisioterapia sono professionisti del settore sanitario. Implementano, da soli o in collaborazione con altri professionisti, interventi di prevenzione, cura e riabilitazione, in caso di eventi patologici o traumatici, per cause diverse, congenite o acquisite.

Progettano, nell’ambito delle loro competenze e talvolta attraverso un lavoro di gruppo multidisciplinare, programmi di riabilitazione finalizzati all’identificazione e al soddisfacimento dei bisogni sanitari dei pazienti, tenendo conto di diagnosi e prescrizioni mediche; eseguono autonomamente trattamenti per la riabilitazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive, utilizzando terapie fisiche, manuali, di massaggio e occupazionali; suggeriscono l’uso di protesi e ausili, formano i pazienti al loro uso e ne verificano l’efficacia; verificano se la tecnica riabilitativa applicata corrisponde agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari e nelle situazioni in cui sono richieste le loro competenze professionali.

Scarica il PDF per visionare le materie.

PDF